Lost Heaven Forum


Hi! You are currently viewing forum as a guest. For more features please login or register!

Member Login



Lost your password?

Statistiche forum

Latest Member


Not a member yet? Sign Up!



*



26 Set 17, 22:44 pm
Mi dispiace, ma devi essere loggato per usare la Shoutbox!

Autore Topic: [Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani  (Letto 5768 volte)

[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
il: Novembre 03, 2011, 05:52:48 pm
Questo topic sarà un ritrovo per tutte quelle persone che hanno deciso di cambiare il proprio stile di vita. Innanzitutto bisogna distinguere i Vegetariani dai Vegani.

  • I Vegetariani - non mangiano animali di nessuna specie, quindi non mangiano carne.
  • I Vegani - non mangiano prodotti di origine animale quindi oltre a non mangiare la carne evitano i derivati come latte, uova e formaggi. Inoltre non utilizzano prodotti fatti di pelle, pellicce, cuoio, piume, seta, perle, spugne di mare, cosmetici e prodotti testati sugli animali o ottenuti con gli stessi o parti di essi.



Allora cosa mangiano i Vegani?

I vegani consumano con grande varietà tutti i prodotti vegetali commestibili di terra e di mare: verdura, frutta, cereali (tutti e non solo pasta e riso!), legumi, semi oleaginosi, frutta secca, alghe.


Perchè si diventa vegani?

Questo tipo di scelta nasce principalmente da motivazioni etiche, legate al rispetto verso ogni essere senziente in un'ottica antispecista e biocentrica e non più antropocentrica. Porta con sé un senso corale della vita, dove la consapevolezza dell’interdipendenza prevale su ogni forma di ideologia di dominio.

Il veganismo costituisce quindi la naturale evoluzione del vegetarismo, quando esso è praticato per ragioni etiche e animaliste, con ripercussioni maggiormente positive anche sul piano sociale ed ecologico poiché influisce in maniera ancora più ridotta sulle risorse complessive del pianeta.

Citazione da: Donald Watson
Il termine vegan nasce dalla contrazione di vegetarian ed è stato coniato da Donald Watson, che nel 1944 fondò a Londra la Vegan Society.

Donald Watson è nato il 2 settembre 1910 ed è deceduto il 16 novembre 2005 all’età di 95 anni.

Egli è diventato vegetariano nel 1924, cioè da quando aveva 14 anni, ed è poi passato al veganismo circa 20 anni dopo, perciò è stato vegetariano per 81 anni e vegan per 61.
La sua lunga vita dovrebbe indurci a sfatare il falso mito che senza carne e prodotti animali non si può vivere.

Naturalmente Watson non è l’unico vegan così longevo e anche tra i personaggi illustri quelli vissuti fino a tarda età spesso sono vegetariani (“long term vegan and vegetarian”).

Inoltre perché mangiare vegan è anche molto salutare, dato che gli esseri umani anatomicamente sono animali frugivori, e quindi costituzionalmente e fisiologicamente assai poco adatti al cibo di origine animale, a cui si sono però adeguati culturalmente o per necessità di sopravvivenza in mancanza di cibi più idonei.

Perché se mangiassimo tutti vegan ci sarebbe cibo più che a sufficienza per tutti, siccome la terra che oggi serve per nutrire una sola persona che consuma carne sarebbe sufficiente a sfamarne ben 20 vegane!
 Inoltre, destinando un ettaro di terreno all'allevamento bovino, in un anno otteniamo 66 kg di proteine, contro i 1868 kg di proteine (28 volte di più!) che invece otterremmo destinando, ad esempio, lo stesso terreno alla coltivazione della soia.

Perché mangiare vegan significa un minor impatto sulle risorse del nostro pianeta, che notoriamente non sono infinite. Significa un minor consumo di energia, di acqua, di pesticidi, di inquinanti, di farmaci. Significa minor necessità di terra e di conseguenza minore deforestazione.

Perché è giunto il momento di guardare al futuro con tutti i problemi che abbiamo davanti e non più al passato con i suoi ormai anacronistici presupposti.

Le cose cambiano, gli scenari storici e sociali si modificano:
occorre prenderne atto.
Semplicemente il nostro pianeta non ce la fa più a sostenere i nostri dissennati ritmi consumistici ed il nostro peso ecologico (footprint).

E' giunto il momento di pensare - e soprattutto di porre in atto - nuove strategie e non abbiamo più molto tempo per farlo.
Quindi è necessario cominciare innanzitutto da NOI  STESSI, attraverso le nostre scelte di vita quotidiana.
Iniziare dalla nostra tavola è uno dei primi più importanti passi per fare "attivamente" qualcosa.

Ciascuno di noi può fare la differenza e può scegliere consapevolmente di diventare parte della soluzione anziché continuare a far parte del problema.

Per gli animali, per il pianeta che ci ospita e per noi stessi in quanto esseri umani.


Fruttariani

Essi abbracciano una scelta di vita e alimentare a tutto campo, poiché questo modo di alimentarsi è il più rispettoso possibile verso ogni forma di vita, non soltanto verso quelle senzienti (cioè gli animali) ma si estende anche al mondo vegetale. I fruttariani infatti si nutrono unicamente di quel cibo vegetale che non comporta la morte della pianta, evitando in particolare tutte le radici, i tuberi e i bulbi, come ad esempio carote, rape, cipolle, patate ecc. Essi mangiano tutti i tipi di frutti, compresi pomodori, peperoni, zucche, zucchine, melanzane, frutta secca come noci, nocciole, mandorle ecc. e tutto ciò che non implica la morte della pianta, includendo la frutta secca e talvolta anche i semi, in particolare germogliati.
Vi sono persone che optano per questa scelta anche per motivazioni salutistiche, sulla base della fisiologia umana che è quella di un primate frugivoro.
 

Crudisti

Un discorso a parte meritano i crudisti che, come si evince dalla loro definizione, mangiano soltanto cibi crudi, in particolare frutta e verdura ma anche noci e semi oleaginosi. I crudisti escludono dalla loro alimentazione tutti gli alimenti che per essere consumati richiedono di essere cotti, come ad esempio i cereali e i legumi, che mangiano solo germogliati; evitano anche la carne e il pesce, anche se ve ne sono alcuni che li consumano crudi.

L'alimentazione crudista è generalmente praticata per motivi salutistici e fonda la propria ragione d'essere sull'osservazione che la cottura degli alimenti è una pratica relativamente recente in rapporto alla lunga evoluzione umana, perciò poco compatibile con le reali necessità fisiologiche del nostro organismo: un'osservazione che trova conferma anche nel fatto che i cibi cuocendo perdono parte dei loro nutrienti e in più con certi tipi di cottura accumulano sostanze tossiche.


Macrobiotici

Un'altra menzione a parte va ai macrobiotici, una categoria di persone solitamente compresa tra i vegetariani, poiché la loro alimentazione esclude quasi completamente il consumo di prodotti animali, anche di latticini e uova, con l'eccezione di un consumo occasionale del pesce. Tuttavia va sottolineato che la macrobiotica è una scelta alimentare che in linea di massima non viene fatta per motivazioni etiche bensì essenzialmente salutistiche, perciò l'adesione ai suoi principi guida è generalmente piuttosto elastica. Non tutti i macrobiotici possono quindi ritenersi vegetariani, anche se alcuni di loro, per quanto riguarda l'alimentazione, sono di fatto vegan.

La scelta alimentare macrobiotica è finalizzata al conseguimento e al mantenimento dell'equilibrio energetico e psico-fisico nell'essere umano: i macrobiotici seguono infatti una dieta basata sulla combinazione energetica degli alimenti, tenendo conto della suddivisione tra cibi yin e yang, dove alcuni di essi (cereali integrali, verdure, legumi) sono ritenuti nel loro complesso molto più equilibrati di altri e perciò apportatori di una buona qualità energetica per l'organismo umano, mentre altri (carne, latte e derivati, uova, zucchero, alcolici, farmaci e sostanze chimiche) sono invece troppo sbilanciati al fine del mantenimento di una buona salute. Inoltre vengono escluse anche le solanacee: patate, pomodori, melanzane, peperoni, in quanto acidificanti per l’organismo. La cucina macrobiotica predilige i cibi cotti, non incoraggia l'assunzione della frutta e di abbondanti liquidi (poiché sono già presenti negli alimenti) ed in linea generale sconsiglia tutti gli eccessi.


Citazione da: George Bernard Shaw

Ecco un simpatico aneddoto riguardante il famoso commediografo e scrittore irlandese George Bernard Shaw, premio Nobel per la letteratura nel 1925, vegetariano per scelta etica e morto all'età di 94 anni.

Quando decise di diventare vegetariano i medici che consultò gli pronosticarono una vita di malattie e carenze dovute alla sua scelta alimentare (incredibile ma vero: molti medici si comportano a tutt’oggi nello stesso modo verso i loro pazienti vegetariani e vegan).
Come ulteriore minaccia gli predissero che senza carne non solo non avrebbe conservato la salute, ma non sarebbe neppure sopravvissuto a lungo. Ma Shaw, da buon irlandese cocciuto e convinto del valore della sua scelta, restò fermo nei suoi propositi.

In tarda età gli fu chiesto se avesse poi informato questi medici così allarmisti del fatto che le cose non fossero andate affatto come gli avevano predetto.

Allargando le braccia e alzando gli occhi al cielo egli rispose con la sua consueta prontezza di spirito: "Non ho potuto farlo, perché erano già tutti morti da tempo!".

 

Tra l'altro è di George Bernard Shaw la celebre citazione:

"Gli animali sono miei amici e io non mangio i miei amici".

« Ultima modifica: Novembre 05, 2011, 12:15:03 am da notananyboy »

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #1 il: Novembre 04, 2011, 04:38:15 pm
Raccolta Ricette Veg:

Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login

Siti Utili:


Negozi Veg Online:


Raccolta Ristoranti Veg in Italia:
« Ultima modifica: Gennaio 21, 2012, 03:08:19 pm da Eraser_LH »

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #2 il: Novembre 04, 2011, 04:48:39 pm
VIDEO UTILI:

codex veganus
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

GUARISCE DALL'OSTEOPOROSI mangiando solo cibi vegetali.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

Earthlings (doc su animali dal cibo alle pellicce)
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

MEDICO VEGANO
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

Il Latte - Dott.ssa Anna Villarini
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

Mamma VEGANA
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

Il lato oscuro dei latticini
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

VEGETARIAN PARTY: Il Film-Documentario (Parte 1/8) 
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)

Noi siamo vegetariani/vegani
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



INFO UTILI:


Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login
« Ultima modifica: Gennaio 31, 2012, 11:04:03 pm da Eraser_LH »

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #3 il: Novembre 04, 2011, 04:52:46 pm
Zucca Legumi e Carote



Ingredienti :
1/2 kg Zucca,
3-4 Carote,
1/2 cipolla
1/4 kg piselli (variabili in sostituzione dei piselli : ceci o fagioli bianchi)
La quantità degli ingredienti varia a seconda della quantità che si desidera preparare.
Sale e Pepe


Preparazione:


Privare della buccia la zucca, tagliarla a dadini e immergerla in un recipiente con dell'acqua corrente per lavarla. Attuare lo stesso procedimento per le carote.
In una padella far soffriggere la cipolla tagliata a julienne e aggiungere le carote, che richiedono un tempo di cottura maggiore, diluire poco alla volta con dell'acqua o del vino bianco.
 Successivamente aggiungere la zucca e i piselli ( o gli altri legumi a scelta), salare e pepare.

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #4 il: Dicembre 21, 2011, 11:59:33 am
Come dicevo, sono vegetariano aspirante vegano.
se vi va, mi raccontate la vostra esperienza di vegani in termini di rapporti sociali?
come fate ad andare a cena a casa di qualcuno senza farlo sentire obbligato a cucinare per voi? evitate di andarci? vi portate le cose da casa?
ed in casa vostra? vivete con altri vegani?
m.


EDIT:

altro quesito..
dal punto di vista dell'abbigliamento, ho trovato alcuni siti internet che vendono abbigliamento ed accessori vegan.
Voi come vi comportate? riuscite a trovare tutto l'occorrente nei canali normali? avete suggerimenti in tal senso?
« Ultima modifica: Dicembre 21, 2011, 03:13:49 pm da Eraser_LH »

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #5 il: Dicembre 21, 2011, 02:57:20 pm
purtroppo è difficile trovare,almeno dalle nostre parti, tutto il "necessario" almeno per ora ci accontentiamo di quello che riusciamo a trovare...
Per quanto riguarda la mia esperienza da vegetariano e vegano, ti assicuro che non è stato facile.
In famiglia sono l'unico e la mia famiglia è molto numerosa, e pensa che ho 2 dei miei zii che sono macellai... e ti lascio immaginare. I miei genitori hanno accettato senza problemi, la mia decisione, perchè fin da piccolo avevo questo "istinto"; per quanto riguarda gli inviti a cena...è sempre un po' dura, fin quando posso evitarli li evito, soprattutto per non sentirmi di peso verso le persone che mi ospitano e sinceramente non solo per quello, qui ritorno al discorso degli "alieni"  :rotfl: ogni qual volta dico di essere vegano, la maggior parte delle persone restano di sasso per pochi secondi perchè non conoscono nemmeno il significato del termine...Diciamo che dalle nostre parti non è proprio facile essere vegano ma non mi sono mai pentito della mia scelta, e questo è quello che mi fa sentire a posto con la mia coscienza. :smile:
« Ultima modifica: Dicembre 21, 2011, 03:05:48 pm da notananyboy »

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #6 il: Dicembre 21, 2011, 03:10:19 pm
bhè non è semplice trovare tutto il necessario spesso bisogna arrangiarsi.. di negozi vegan in giro ce ne sono pochissimi e introvabili a volte bisogna ricorrere ad internet per trovare il necessario. Quando si va a mangiare a casa di parenti e amici etc.. si mangia ciò che si trova in frigo basta un po di frutta legumi e verdura che credo non manchino in nessuna casa. Io ti consiglio di cercare nella tua provincia un negozio alimentari Vegan forse ne trovi qualcuno altrimenti bisogna appoggiarsi a negozi online..

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #7 il: Dicembre 21, 2011, 03:59:37 pm
OK.. Il problema c'è e forse faccio prima a convertire tutti gli amici in vegani.. Il fatto è che sono davvero spesso a cena da amici.. Direi almeno due/tre volte a settimana e questa abitudine dura da anni.. Ormai da 7 si sono abituati e mi cucinano sempre qualcosa di adatto che spesso e volentieri diventa anche la loro cena. Ma uova formaggi e latte ci sono praticamente ovunque nei piatti che sfornano appositamente per le nostre cene..
Vabbé ci lavorerò sopra e una soluzione la troverò..
Quanto all'abbigliamento il problema c'è per le scarpe (solo in gomma) e per la lana (pile?). insomma tutti derivati del petrolio e dell'industria chimica.
Vivere a impatto 0 è impossibile..
Grazie a tutti e due..

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #8 il: Dicembre 28, 2011, 12:00:36 pm
Ciao Ragazzi,
nei prossimi giorni ho intenzione di provare a sperimentare un paio di ricette.
In queste notti, meditando sui miei futuri pranzi vegani (di norma mangio un panino con formaggio a pranzo) ho pensato a quali alternative potessi trovare (che non fossero gli affettati di tofu/seitan - per ragioni economiche).
Insomma, non vi anticipo nulla, ma se escono cose decenti ve le propongo..
O venite a cena..  ::D:

 

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #9 il: Dicembre 28, 2011, 02:49:59 pm
per quanto ne sò come sostituto al formaggio oltre a ciò che hai menzionato ci sarebbe anche il No-Muh, cmq sarei curioso della tua ricetta tienici aggiornati :D

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #10 il: Dicembre 28, 2011, 03:33:58 pm
No-Muh

Ingredienti:   acqua, oli e grassi vegetali, fecola di patate, farina di riso, burro di noci, farina, salgemma, carragenina, spezie, lievito e estratto di lievito, aromi (vegetale), acido lattico (vegetale), sostanza colorante (beta-carotene)
100g contiene:   Valore energetico: 1240 kJ / 297 kcal, Proteine: 4.5 g, Carboidrati: 27 g, Grassi: 19 g

umh...  :uhm:
non l'ho mai provato, ma penso possa andare bene sulla pizza al posto della mozzarella perchè probabilmente si fonde bene, tuttavia è un po' povero sotto l'aspetto proteico (solo 4,5 g ogni etto)..  poi sono 28 € al Kg, che significa almeno 2,8 € a panino..

il mio prodotto, sarà made in home, ricco di proteine, sali minerali, fibre, acidi grassi polinsaturi e carboidrati.. Insomma una cosa adatta a sostituire un pasto completo..

sostanzialmente intendo frullare i ceci (tipo humus) con del tofu e una serie di altri ingredienti tra cui semi di sesamo, pinoli o noci e pomodori secchi..
una sorta di crema spalmabile..
..probabilmente farà schifo!  :::D:
che ne dite, ci provo?

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #11 il: Dicembre 28, 2011, 06:43:23 pm
Solo Provando si possono scoprire nuovi confini.... fai da cavia  :rotfl: e facci sapere! :)

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #12 il: Gennaio 08, 2012, 03:59:42 pm
Un equilibrio delicato

A Delicate Balance - Un equilibro delicato, è un documentario basato su interviste a medici, nutrizionisti, ricercatori di varie università nel mondo; arricchito da animazioni esplicative, fornisce spiegazioni approfondite sul ruolo dell'alimentazione per promuovere la salute o causare gravi malattie, come il cancro, le malattie cardiovascolari, l'osteoporosi, le malattie autoimmuni. Un documento importante per capire come evitare i danni di un'alimentazione sbagliata e difendere la nostra salute.

La voce narrante conduce il pubblico attraverso le varie tematiche, mentre le interviste ai vari scienziati consentono di ascoltare, dalla viva voce di medici che hanno lavorato per decenni nel campo della nutrizione, spiegazioni semplici ma rigorose sui meccanismi che portano alla formazione delle malattie oggi più diffuse a causa di un'alimentazione errata, basata sui prodotti animali.

Il documentario si apre con un'introduzione che spiega quanto siano legate tra loro alimentazione e salute, con vari esempi di studi di popolazione che dimostrano tale legame. Si passa ad esaminare il ruolo generale delle proteine animali nell'insorgenza delle malattie, per approfondire poi il legame tra consumo di carne e cancro e consumo di latticini e cancro. Si esamina poi il problema del colesterolo contenuto nei cibi animali, e la questione dell'assorbimento del calcio e della formazione della vitamina D. Viene infine spiegato come si possa prevenire il cancro con un'alimentazione a base vegetale.

Successivamente, viene spiegato l'impatto dell'assunzione di proteine e grassi animali sulle malattie cardiovascolari, sul problema dell'impotenza e sulle malattie autoimmuni, in particolare diabete e sclerosi multipla. Un capitolo corposo è dedicato alla spiegazione del meccanismo di insorgenza dell'osteoporosi causato dal consumo di latticini e altri cibi ricchi di proteine animali.

Si passa poi a sfatare il mito del pesce che "fa bene alla salute", spiegando che è vero l'esatto contrario, e viene illustrato quali sono invece i cibi adatti alla fisiologia umana: quelli vegetali.

Viene quindi trattato il tema dell'impatto devastante sull'ambiente degli allevamenti e della pesca, nonché il tema della sofferenza e morte degli animali allevati.

La conclusione ci invita a prendere in mano le redini della nostra vita, della nostra salute e del futuro del pianeta attraverso una semplice scelta, quella di consumare solo piatti preparati con ingredienti vegetali.

Il documentario, realizzato dal film-maker australiano Aaron Scheibner (Phoenix Philms), è stato doppiato in italiano a cura di AgireOra Edizioni, con la supervisione scientifica e il contributo di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV. E' distribuito in Italia da AgireOra Edizioni ed è liberamente divulgabile. Proiezioni pubbliche e nelle scuole sono autorizzate e incoraggiate.


Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login


Potete scaricarvi il documentario in: Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login o Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login
Oppure visionarlo in streaming Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login se youtube non lo carica ;)

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #13 il: Gennaio 20, 2012, 03:52:46 pm
VALSOIA: ECCO PERCHè BOICOTTARE QUESTO MARCHIO

Impresa del settore alimentare che fattura 28 milioni di euro e impiega 42 persone. Vende esclusivamente prodotti a base di soia, dal gelato alle polpette, dall'olio al latte, dalla pizza ai biscotti.

Valsoia non è dotata di stabilimenti produttivi, ma solo di uffici e laboratori, perciò affida a tutta la sua produzione ad altre grandi aziende come Nestlè per il gelato, Granarolo per lo yogurt e Bistefani per i biscotti.

Eccovi elencati una serie di motivi per boicottare Valsoia:

* Il gelato è prodotto dalla Nestlè, la più grande multinazionale del settore alimentare, oggetto della più grande campagna di boicottaggio mondiale (Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login - Rete Italiana Boicottaggio Nestlè)

* L'impresa, a seguito di un'indagine condotta nel 2002 da Greenpeace Italia. ha dichiarato di non utilizzare OGM, ma le analisi effettuate nel gennaio 1999 dalla rivista Altroconsumo hanno messo in evidenza la presenza di soia transgenica nel

prodotto "Lecitina e selenio" (Altroconsumo n. 112, gennaio 1999, pag. 25)

* Su alcuni prodotti di Valsoia è segnalata la scritta "prodotto in Israele".
Per tale ragione nel 2002 è stata anche oggetto di una campagna di boicottaggio in merito alla questione palestinese (h**p://www.arcipelago.org/ 2/03)

* Alcuni ingredienti utilizzati nei propri prodotti (quali cacao e zucchero) non provengono da un commercio equo e solidale ma da un mercato che basa la propria economia sullo sfruttamento dei lavoratori (anche minorenni) del terzo mondo

* Alcuni prodotti hanno ingredienti di origine animale

fonti: Guida al consumo critico, centro nuovo modello di sviluppo, editrice EMI (anno 2001 e 2004)

Re:[Thread Ufficiale] Vegani & Vegetariani
Risposta #14 il: Luglio 01, 2012, 03:44:31 pm
Ecco alcuni cibi salutari poco conosciuti:


Amasake: è un ottimo dolcificante per dolci e desserts ottenuto dalla fermentazione del riso integrale (oppure con una miscela di cereali) con il koji (riso inoculato con Aspergillus oryzae e poi seccato). Lo si può usare anche a colazione, spalmato su del pane o fette biscottate.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Arame: sono delle alghe brune dal sapore delicato e leggermente dolce. Le arame vivono attaccate alle rocce appena sotto la superficie dell’acqua meno profonda. Le fronde vengono raccolte a mano, tagliate in striscioline sottili, cotte a lungo e fatte seccare. Sono particolarmente ricche di iodio e calcio.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Azuki: sono i fagioli di soia rossa. Possiedono spiccate proprietà curative per i reni.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Bancha: sono le foglie e i rametti di una varietà di thè ottenuto con procedimenti naturali senza l’utilizzo di prodotti chimici, raccolto dopo 3 anni di vita della pianta. Esistono due tipi di thè bancha: il Kukicha, ovvero i soli rametti della pianta, completamente privo di teina e l’Ojicha, composto dalle foglie dell’arbusto, con un basso contenuto di teina.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Curcuma: radice della famiglia dello zenzero, in India viene utilizzata da secoli nella medicina Ayurvedica per le sue virtù preventive e terapeutiche, soprattutto come cicatrizzante e antinfiammatorio.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Cus cus: è costituito da semola di grano raffinato, precotto e lavorato fino a ottenere dei piccoli grani gialli. Viene ora prodotto anche a partire da semola integrale o da una miscela di più cereali. Viene servito come contorno, o come piatto unico insieme a verdure grigliate.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Daikon: è una verdura con una grande radice lunga e bianca e delle foglie simili a quelle delle rape. Appartenente alla famiglia delle crocifere, cresce senza difficoltà nel nostro clima dove è facile coltivarlo. Di ottimo valore commestibile, il daikon possiede delle importanti proprietà terapeutiche: è ottimo per rinforzare l’organismo e per sciogliere eccessi di grasso nel corpo.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Dulse: è un’alga rossa morbida molto saporita, originaria dell’Atlantico del Nord e consumata da oltre un millennio dalle popolazioni dell’Europa nord-occidentale. E’ l’alga con il maggior numero di ferro.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Hijiki: è un’alga bruna Cystophillum fusiforme, i cui neri filamenti cilindrici costituiscono una delle più ricche riserve di minerali offerte dalla natura. Cento grammi di hijiki contengono 1400 mg di calcio, circa 14 volte più del latte, oltre a molti altri sali minerali ed oligoelementi.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Insalatini: sono verdure messe sotto sale (oppure tamari o miso) in appositi contenitori cilindrici e fatte fermentare per un periodo di tempo che può variare da qualche giorno a qualche mese.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Kombu: usata molto fin dall’antichità, l’alga Kombu comprende un’ampia gamma di alghe brune appartenenti al gruppo delle laminarie. È un’alga veramente importante in cucina, ove si presta per insaporire, per addolcire in modo naturale, per ammorbidire altri cibi, per arricchire zuppe e stufati. La kombu inoltre agisce come depurativo naturale dell’intestino, utile anche a chi soffre di fermentazioni intestinali. Usata per secoli come rimedio per la colite, alla kombu vengono riconosciute numerose altre proprietà, come la sua funzione regolatrice dell’alta pressione sanguigna, specialmente negli anziani.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Latte di soia: i fagioli di soia gialla vengono dapprima ammollati per alcune ore, poi frullati con aggiunta di acqua, infine sbollentati e filtrati. Il bianco liquido che se ne ottiene è il latte di soia, che può essere utilizzato così com’è per colazione in sostituzione del latte comune.



Miso: il miso preparato in modo tradizionale e naturale è uno straordinario alimento/condimento fermentato, ricco in proteine ed enzimi vitali. Prodotto ora anche in occidente. È costituito da soia gialla, sale koji, riso e orzo; è lasciato fermentare dai 18 ai 24. Essendo ricchissimo di aminoacidi liberi, completa le proteine meno ricche e le rende più utilizzabili. Quando viene utilizzato senza essere bollito, come nella Zuppa di Miso, diventa una fonte importante di enzimi che stimolano la digestione di proteine, grassi e carboidrati. Il miso arricchisce inoltre la flora batterica intestinale di lattobacilli, migliorando in tal modo l’assimilazione dei cibi e potenziando le difese contro le malattie intestinali.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Mu (thè): bevanda rinvigorente fatta da una miscela di 16 erbe, tra cui le principali sono: radice di peonia, radice di prezzemolo, cannella, liquirizia, zenzero, radice di ginseng, renania e mandorla di pesca.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Nori: di sapore delicato, la nori (Porphyra Tenera) è una delle alghe più gradevoli al palato. Ricca di vitamine A (ne contiene come le carote), C e B1, tra tutte le verdure di mare la nori costituisce una delle fonti più ricche di proteine. Viene normalmente venduta secca, in confezioni da 10 fogli quadrati di 20 cm di lato. È l’alga con cui si preparano i sushi, gli involtini di riso.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Shoyu: salsa di soia fermentata di inconfondibile sapore utilizzata come condimento salato. Quantità all’incirca uguali di soia e grano che vengono sottoposte a fermentazione. Da utilizzare come condimento in sostituzione del sale su insalate o altro.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Shitake: sono dei funghi molto popolari in oriente, dove sono coltivati da secoli su tronchi di quercia. Disponibili ora anche freschi, gli shitake si trovano comunemente secchi, importati dal Giappone. Possiedono delle benefiche proprietà medicinali in quanto aiutano il corpo a neutralizzare gli effetti di un consumo eccessivo di sale e di grassi animali. Alcune varietà sono state studiate ed hanno dimostrato la capacità di abbassare il livello di colesterolo nel sangue.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Seitan: è un alimento ricco di proteine vegetali che si ricava dalla farina di grano integrale. Lavorando opportunamente la farina, si separa la parte amidacea da quella glutinosa. Quest’ultima, una volta cotta, prende il nome di seitan. Famose sono le scaloppine di seitan che si sostituiscono a quelle di carne.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Soba: spaghetti di farina di grano saraceno. Tipico in climi molto rigidi, il grano saraceno è una pianta forte che cresce spontaneamente anche in regioni povere. È molto buono consumato con i chicchi, particolarmente adatto nella stagione fredda.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Tahin: semi di sesamo macinati finemente fino a formare una densa crema oleaginosa.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Tamari: simile allo shoyu sopracitato, ma dal sapore più deciso. Il tamari è una salsa di soia fermentata prodotta senza utilizzare il grano. Un buon tamari richiede una lenta maturazione con acqua e tamari nei barili di cedro per 18 mesi. Si sostituisce al sale su insalate o altro.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Tempeh: alimento ricco di proteine vegetali prodotto con i fagioli di soia gialla. Il processo è simile a quello per fare lo yogurt. I fagioli di soia gialla, cotti e liberati della pellicina esterna, vengono mescolati a una piccola quantità di uno starter (Rhizopus Oligosporus), suddivisi in panetti e posti in una scatola incubatrice per 22-26 ore a 31° dove si ricopriranno di un bianco micelio che darà al tempeh una consistenza compatta dal profumo caratteristico un po’ dolce.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Tofu: alimento proteico di origine vegetale fatto con soia gialla, acqua e sali di magnesio (nigari). Di colore bianco e consistenza soffice, il tofu è un cibo versatile e veloce da preparare, di facile digestione ed assimilazione. Viene a volte chiamato “formaggio di soia” per analogia del metodo di preparazione con quello del formaggio.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Umeboshi: sono delle prugne che subiscono uno speciale processo di fermentazione che le rende fortemente alcalinizzanti, utili per aiutare la digestione e curare l’intestino. Le prugne umeboshi vengono raccolte acerbe, quando il loro contenuto in acido citrico è al massimo. Poi vengono seccate e messe a macerare da tre a sei mesi con sale foglie rosse di shiso (laminum purpureum).
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Wakame: è un alga bruna (undaria pinnatifida) parente prossima della kombu. Il gusto delicato e la conformazione frondosa rendono le wakame una delle alghe più versatili. Squisita anche cruda nelle insalate, è l’alga per eccellenza nella preparazione della zuppa di miso. Tra le alghe più ricche di magnesio e ferro, la wakame è ottima per i problemi cardiaci e per disintossicare il fegato.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Yannoh: caffè di cereali e legumi tostati e macinati finemente.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)



Zenzero: tubero aromatico e piccante (zingiber officinalis), usato sia condimento nelle zuppa e negli stufati. Lo zenzero risulta anche molto efficace per fare impacchi esterni caldi.
Non sei abilitato a vedere i link. Registrati o effettua il Login (clicca per vedere/nascondere)


naturopataonline.org